La Puttana e il Pappone


By Lady Alessandra Bartis



Racconti Erotici genere Porno di Lady Alessandra Bartis



PARTE 1

Annuncio :

Agenzia “Bella Vera di James Carter”

Servizio fotografico di Gruppo di genere Erotico.

Modella : Alessandra Bartis

Durata : 2 Ore

Costo Iscrizione : 350 Euro.

Location : Capannone Industriale zona Nord Milano, info dettagliate al momento dell’iscrizione.

Tutto è iniziato così, con questo annuncio dell’agenzia con cui collaboro da anni.

Conosco James Carter da una vita, ancora oggi a 50 anni è un bellissimo uomo, curato in ogni aspetto, elegante, parla 4 lingue ed ha molte conoscenze.

La prima volta sono stata ospite in un suo Party alle porte di Milano, abbiamo parlato e ballato, poi ci siamo appartati e abbiamo pomiciato un pò, mi ha palpato il culo e le tette, lingua in bocca … mi ha trascinata in bagno e li l’ho servito di un bel pompino con sega a due mani, sborrata in bocca con ingoio.

Quel cornuto di mio marito non si era accorto di nulla, era al bancone del bar a parlare con una transex brasiliana.

Poi altri incontri in aperitivi e cene, una domenica mattina ci siamo visti in un hotel in centro a milano e abbiamo scopato per ore, fino alla sera.

Culo e Figa.

E’ uno stallone che non si ferma mai.

Poi una sera, a cena in un lussuoso ristorante all’interno di un famoso Hotel a 5 stelle, mi ha fatto un’offerta.

Un’offerta che mi ha incuriosita.

James : 

“Alessandra, tu sei una delle pochissime Modelle di Nudo Erotico che ci sono in Italia, e anche grazie alla mia agenzia hai guadagnato molto, sia con shooting che con partecipazioni a party, cene e convegni, ora stavo pensando che potresti mettere la tua alta carica erotica al servizio degli uomini, in un senso più intimo, naturalmente sempre tramite uno shooting e con un guadagno 10 volte superiore rispetto al solito. Oppure tramite incontri singoli con persone Top Class.

Del mio giro ...

Io come agenzia prendo il 20% ma solo per ripagare i costi, lo faccio per divertimento.”

Lady : 

“Mi vuoi vendere ?”

“Vuoi diventare il mio Pappone?”

James : 

“Se ricordi ti ho già venduta a quel russo … e ti sei fatta una marea di soldi…”

Lady : “Ti do solo il 10% … prendere o lasciare”

James : 

“Ok ci sto..”

Poi James mette una mano sotto il tavolo, mi accarezza la gamba e arriva fino alla figa ….

James : 

“Da oggi sei la mia Puttana…”

Ci baciamo in bocca….

Intorno a noi tutti che guardano.

Usciamo dall’hotel, andiamo in un parcheggio, ci mettiamo tra due macchine, mi fa inginocchiare e mi mette il cazzo in bocca.

“Puttana ti farò fare tanti soldi”

Una colata di sborra mi invade la bocca.

Ingoio.

Poi mano nella mano ce ne andiamo dall’altra parte del parcheggio, in una via secondaria dove aveva parcheggiato il Mercedes. Ci baciamo ancora, e ancora.

Mi mette una mano sotto la gonna, poi un dito nella figa ..

“Sei bagnata..”

“Andiamo da un mio caro amico, inizi a lavorare questa sera….”

Dopo poco arriviamo in un Night Club, entriamo e noto subito che è vuoto.

“Apre più tardi, ti faccio conoscere il proprietario, ha una marea di soldi…”

Me lo presenta, si chiama Eduard, non è Italiano, avrà forse 50 anni, un bel tipo, non chiedo nulla, sorrido e parliamo un pò seduti su un divanetto.

James è con noi, poi Eduard rompe gli indugi. e rivolgendosi a James :

“Mi porto nel Privè Alessandra, la provo un pò…”

James acconsente.

Mano nella mano vado con Eduard nel Privè al piano di sopra.

“So che sei una Modella, ti ho vista sui Social”

“Ora vuoi fare i soldi veri ?”

“Si…”

Tira fuori dal portafogli due pezzi da 500 euro…

“Tieni… e poi spogliati e resta solo con calze e tacchi a spillo”

“si..”

Faccio come mi dice…

Vieni qui ora…

C’è un ampio divano che sembra un letto… vado con lui e mi abbraccia, iniziamo a limonare e mi palpa un pò ovunque…. è dolce, lo credevo più aggressivo, sto bene.

Si spoglia, ha un bel cazzo.

Lo prendo in bocca.

“Si dice in giro che hai preso il cazzo molto presto nella tua vita… è vero?”

“Si è vero.. molto presto…”

Eduard si eccita, l’uccello gli diventa di marmo.

Mi prende con più forza, mi gira.

A pecorina mi scopa.

Dolce e poi Forte.

Alterna il ritmo.

Mentre mi fotte, ogni tanto si curva sulla mia schiena e mi bacia.

Poi mi prende per i fianchi e mi gira ancora come una bambola del sesso, mi spinge sul letto, mi allarga le gambe, viene su di me.

Mi penetra.

Gli avvolgo le gambe addosso.

Le mie mani accarezzano la sua schiena.

Inizia a fottermi forte.

Mi bacia in bocca.

Inizio a mugolare.

Prima fingo.

Poi godo davvero.

Sto quasi per venire, ma Eduard esce di nuovo dalla mia figa bagnata.

“Vieni su di me”

Io su di lui.

Sento il cazzo che mi entra nel profondo.

Su e giù.

Godo ancora.

Le mie mani sul suo petto.

Le sue mani sulle mie tette.

Godo.

Poi….

“Alessandra… Ingoi ?”

“Si certo..”

Esce da me, si mette in piedi sul divano.

Mi infila il cazzo in bocca.

E’ durissimo.

Lo succhio solo pochi secondi.

E di nuovo, un enorme colata di sborra invade la mia bocca e poi la gola.

Ci rivestiamo e torniamo da James.

I due parlano e poi Eduard da altri soldi a James.

Non dico nulla, non chiedo nulla.

Ho già preso.

Usciamo…

“Gli sei piaciuta.. ti ha pagato bene per 15 minuti?”

“Si certo…”

“Ok lo mettiamo nel tuo portafoglio clienti”

“ok…”

In macchina James tira fuori un pò di coca…

Sniffiamo insieme…

Limoniamo ancora…

Sniffiamo ancora…

James : “Andiamo a casa mia…. ci prendiamo una ragazza…”

La Casa di James è un lussuoso attico in centro, passiamo prima a prendere una Troia Polacca che con mia grande sorpresa è una Star dei social network, si chiama Ariana, bionda, sui 25 anni, grandi tette e labbra rifatte.

Sul grande divano dell’attico di James succede di tutto. Io e lei a lesbicare, James che sniffa ancora.

Poi coca anche per noi donne, e poi unione a tre, mi faccio scopare da James e anche Ariana si fa scopare. Lecchiamo il cazzo a James insieme e poi lesbichiamo ancora e poi ancora ci facciamo scopare. La sborra la prende Ariana in bocca, prima io vengo con il cazzo di James che mi sfonda la figa, una bellissima scopata.

James si addormenta.

Io e la bionda parliamo un pò.. 

Ariana : Sei entrata ora nel giro ?

Alessandra : Si questa sera

Ariana : Io sono con James da due anni

Alessandra : Come vanno le cose?

Ariana : Faccio soldi… molti soldi… ne farai anche tu… ti ha provata già Eduard ?

Alessandra : Si questa sera..

Ariana : Lui è un caro amico di James, ha milioni...

Alessandra : Come m devo comportare con lui e gli altri…?

Ariana : Fai la Puttana Sottomessa, fai cosa ti dicono perchè ti pagheranno molto bene...

Alessandra : ok….

Ariana mi bacia ancora in bocca, limoniamo e tiriamo ancora coca insieme…

Poi ci lecchiamo la figa…. e veniamo insieme….

James è crollato…

Ci addormentiamo sul divano, io e Ariana abbracciate...

La settimana successiva ricevo una telefonata da James : 

“Ho organizzato lo shooting, sei pronta ? E’ ora di iniziare a fare soldi pesanti…”

“Sono pronta”

Ok prepara Lingerie, calze a rete e tacchi a spillo, ti passo a prendere domani alle 14.

“OK…”

Un grosso capannone alle porte di Milano.

Io in lingerie e tacchi a spillo.

Decine di persone che mi fotografano.

Ballo intorno ad un palo.

Poi mi muovo sinuosamente su un divano portato li da James.

Poi contro un muro di mattoni rotti e grezzi.

Mi tolgo le mutandine ed il reggiseno.

Inizio a toccarmi la figa…

C’è musica alta e la gente inizia ad avvicinarsi sempre di più e mi palpano…

Mentre ballo, gli uomini si tirano fuori l’uccello.

MI inginocchio a succhiarne diversi…. come una lurida prostituta ...

Ne succhio talmente tanti che inizia a farmi male la bocca…

Poi James spegne la musica e …

“Ragazzi le due ore sono finite, restano solo le cinque persone che hanno pagato il privè…

Ne restano in 5 ….

Già ho preso 7000 euro per lo shooting e pompini.

James m prende per mano e mi porta al guardaroba che ha allestito per me con tutte le mie cose.

“Mettiti le calze a rete con gli stivali, null’altro, il tutto durerà solo un ora”

“Ok…”

Mentre mi cambio arrivano uno per volta i 5 partecipanti e mi lasciano sul piccolo tavolo 500 euro a testa.

Mi dirigo verso una scala.

Saliamo tutti.

Nel piano superiore ci sono degli attrezzi da cantiere e delle luci…. puntate su un grande letto…

Dal soffitto vengono giù sul fondo letto due corde con cavigliere, capisco subito….

Ai lati, poco distanti dal letto,  ci sono due telecamere.

Mi stendo sul letto, James si avvicina, mi prende le gambe, le alza, le allarga e mi infila le caviglie nelle cavigliere…

La Figa si spalanca davanti ai 5 partecipanti.

La Puttana sul letto, le gambe larghe e appese in aria, tutto è pronto…. James accende le telecamere….

Cosa è successo dopo ?

Immaginate …

Uomini che mi scopano in serie, con violenza.

Figa devastata.

Mentre mi fottono, altri si alternano nella mia bocca … tra le mie gambe il cazzo … ai miei lati altri cazzi da succhiare….

Urlo….

A turno, poco prima di venire, escono dalla figa, si tolgono il profilattico e vengono a scaricare sborra nella mia bocca.

Quando tutto finisce … torno al guardaroba… James viene e mi dice che il tutto è fruttato circa 7.500 euro, lui prende 750 e il resto a me.

Ma poi mi eccita con le parole… che sanno di fatti…

“Alessandra, non è finita qui, c’è stato un video come sai… tutti e 5 i partecipanti hanno acquistato anche il video (con firma privacy di non divulgazione) per 1000 euro l’uno. Quindi sono 12.500 per te, a me dai il 10% .. il resto è tuo per poche ore…”

I soldi sono tanti per poco tempo, mi rendo però conto che sono la Puttana di un Pappone...

Mi rivesto, jean aderenti, tacchi a spillo, maglietta bianca aderente e giubbetto di pelle rossa.

Jame si avvicina, mi abbraccia.

Mi bacia.

Poi…

“Alessandra inginocchiati e succhiamelo..”

Faccio come mi dice.

La Puttana succhia il Pappone….

Altra sborra da mangiare….

James : “Domani ti chiamo e mi dici se vuoi continuare….”

Alessandra : “Ok… ti farò sapere….”

PARTE 2

Alla fine ho deciso di essere la Puttana di James, ha un network di Uomini d’Affari importante, sia italiani che stranieri, certo è il mio pappone, ma il giro è di lusso e lui è molto gentile oltre che bello.

Venerdi Mattina - OnlyFans Messenger :

James : Ti passo a prendere questa sera, verso le 22.00, ci facciamo un giro a 5 Stelle … inizierai a capire cosa vuol dire fare la Squillo di Lusso.
Lady : OK….

James arriva puntuale alle 22.00 con il suo nuovo Mercedes Nero Classe E Coupé.
Indosso un vestito nero aderente scollato con spacco sul fianco che scopre tutta la gamba, calze, tacchi a spillo.

Arriviamo poco dopo nell’Hotel a 5 Stelle dove James aveva già prenotato un tavolo per un Drink, l’atmosfera è soft, lampade con luce delicata, musica di sottofondo, tavolinetti e divanetti, ci accomodiamo su un piccolo divano illuminato tenuamente da una lampada, quando mi siedo lo spacco emerge in tutta la sua eroticità e la gamba si scopre tutta, si intravede anche l’esile filo del tanga.

Parliamo e Beviamo.
Poi mi rendo conto che ho molti occhi addosso, diversi amici di James vengono da noi, si presentano, restano un pò li a parlare, tutti prendono il mio biglietto da visita che James aveva fatto stampare pochi giorni prima.
Un tipo sui 55 anni, ben vestito e con un evidente rolex al polso sembra molto interessato al mio spacco e diverse volte mi tocca la gamba.
Si chiama Enzo ed è il proprietario di un'azienda attiva nel commercio con i paesi arabi, non ho ben capito cosa commercia, mi interessa poco.
Enzo guardando prima me e poi James …

“Quando prende la tua Lady per un paio di ore nella mia Suite ?”
James : “2.000”

Enzo mette i soldi in contanti in una busta e la porge a James.
Mi prende per mano, e ce ne andiamo verso gli ascensori.
Arriviamo alla sua Suite e già prima di entrare mi mette una mano sul culo e poi mi bacia sul collo, gli metto una mano sulla patta dei pantaloni…
Entriamo.

Enzo si siede sulla poltroncina vicino il tavolino con diverse bottiglie di vari alcolici :

“Amore vieni qui, inginocchiati tra le mie gambe e mentre mi gusto un drink fammi un bel lavoretto…”

La Puttana in ginocchio succhia il cazzo.

“Oh si amore, sei fantastica, oh si cosi…”

Gli faccio un bel lavoretto, labbra, lingua e giù la sborra in gola….

Ci rilassiamo sul letto, parliamo e beviamo, sono nuda solo con i miei tacchi a spillo.
Lui, completamente nudo, cazzo moscio.

Mi passa una bottiglia di whisky …

Enzo : “Bevila, senza bicchiere...e fai colare un pò di whisky dalla bocca alle tette..”

Bevo… come se succhiassi un cazzo, mi faccio colare l’alcolico dalla bocca sulle tette… sorrido ...

Enzo : “Alessandra inizia a lavorare ancora il mio cazzo”

Lo sego, lo bacio, lo succhio.
Bevo ancora dalla bottiglia ...
E’ ancora moscio.

“Alessandra dimmi qualcosa di te, qualcosa di forte…”

Lady : “Un uomo maturo me lo ha messo nel culo quando ancora le mie amichette giocavano con le bambole...”

Apro la bocca, tiro fuori la lingua, avvicino la bottiglia e lascio entrare il whisky che poi sputo fuori .. sul mio corpo… sulle mie tette….

Il cazzo di Enzo emerge in un erezione fantastica.
Mi salta addosso, mi allarga le gambe e me lo ficca nella figa.
Mi fotte con forza.
Lui su di me.
Io su di lui.
Poi a pecora me lo infila nel culo.

Enzo : “Dai puttana dimmelo, ti violentavano da piccola..?”
Lady : “Si in continuazione…”
Mi cavalca cosi per quasi 10 minuti, senza fermarsi.
Io mugolo forte.
Con una mano mi schiaffeggia le chiappe.
Con l’altra mi tiene per il collo.
Colpi violenti.
Poi esce all’improvviso, mi afferra per i capelli, mi avvicina la faccia al suo cazzo e mi esplode contro una marea di sperma che mi inonda il viso…
Talmente tanta che non riesco ad aprire gli occhi.

Enzo :”Io torno giù che ho una riunione con dei soci, tu fai pure con comodo e chiudi”

Resto li quasi mezz’ora per lavarmi e farmi di nuovo il make up.
Quando torno giù, James mi mette la busta nella borsetta (1.800 per me).

“Alessandra ne hai un altro..”

“Vai alla reception e fatti annunciare alla Suite 14 per il signor Cavesi”

Lo ricordo subito, si era presentato ad inizio serata, un tipo sui 60 anni, non ricordo in quali affari sia, un pò grassoccio..

Lady : “Sono un pò stanca, uno non basta..?”

James : “Con lui prendiamo 3.000”

Vado…
Sono davanti la Suite 14, busso.
Mi apre e mi accomodo.
Mi tratta bene, mi offre da bere.
Parliamo.
Poi gli tocco la gamba e …

Lady : “Andiamo a letto..?”
Sig. Cavesi : “No…”

Lady : “Dimmi tu cosa vuoi fare…”
Sig. Cavesi : “Voglio che mi pisci in bocca….ma prima voglio che mi schiaffeggi”

Capisco tutto…

Lady :”Alzati coglione, andiamo in bagno”
Sig. Cavesi : “SI”

Lady : “Spogliati Merda e mettiti in ginocchio”
Sig. Cavesi : “SI”

Lo guardo….

E poi faccio partire uno schiaffo tremendo che gli segna la guancia, poi un altro e un altro ancora. il suo cazzo ha un erezione.

Lady : “Stenditi per terra”
Sig. Cavesi : “SI”

Mi tolgo le mutandine e Vado su di lui.
Allargo le gambe per bene.

Vado giù e gli piazzo la Figa in bocca.
Lady : “Bevi coglione”

Gli riempio la bocca di piscio.
Ingoia tutto.
Mi alzo.
Lo guardo.
Ed in pochi secondi si sborra addosso.

Quando torno giù, James mi porge un’altra busta, per me 2.700.
Beviamo ancora, inizio ad essere un pò ubriaca.
James mi bacia.
A noi si unisce un suo amico, molto giovane, sui 28 anni.
Bello e atletico, è il figlio di non so chi, inizio a seguire poco.
Beviamo ancora.
Inizio a capirci ben poco.
MI alzo, cammino, qualcuno mi tocca il culo.
Usciamo, mi muovo a stento sui miei tacchi a spillo.
Io e James siamo abbracciati.
Anzo no, sono abbracciata con l’altro ragazzo.
O forse no.. non capisco nulla.
Il mercedes di James.
Io dietro con quel ragazzo.
Non sono lucida, il tipo mi palpa.
In mezzo alle gambe.
Mi infila due dita nella figa e mi ficca la lingua in bocca.
Poi una palazzo che non conosco.
Un piccolo ascensore.
Io, James e quel ragazzo.
Una porta, entriamo.
C’è musica.
C’è un altro ragazzo.
Un letto, uomini su di me.
Non ho più il vestito.
Baci e carezze.
Coca.
Sniffiamo.
Due ragazzi su di me.
Poi a pecorina James dietro di me.
La bocca piena dei ragazzi.
Su e giù, a destra e sinistra.
Mi cavalcano come una Puledra Drogata.
A turno, tutti nel mio culo.
Uno dei due ragazzi lo sento di più, ha un cazzo enorme che mi fa male.

Altro whisky, altra coca.
Altro giro.
Mi fottono a turno.
Bocca, Figa e Culo.

Altro whisky, altra coca.
Altro giro.
Mi fottono a turno, ma no… ora c’è solo James e un ragazzo, quello col cazzo grande.
Bocca, Figa e Culo.
Ma nel culo il ragazzo indugia di più.
Me lo sfonda.
Grido ma all’improvviso ho un cazzo di orgasmo…
Urlo di piacere.
Mi gira tutto…
Cado sul letto…
Quando mi sveglio è quasi mezzogiorno, vicino a me c’è James che mi guarda..

“Buongiorno amore…”
Sono a pezzi.

Drogata e Stuprata ?

Sul letto c’è una busta con 1.800, 2700 in un'altra busta, sono i primi due clienti di ieri sera… Ricordo...
Poi James si avvicina e mi porge una terza busta…

“E’ per la Gang di questa notte, scusami… ma sarai contenta..”

Apro la busta…

Lady : “Sono tutti per me…?”
James : “Si..”

Mi bacia dolcemente…
Io e lui.
Siamo nudi, ci baciamo…
Guardo ancora l’ultima busta… e conto ancora il denaro all’interno….
15 pezzi da 500 …

James : “Erano il figlio e il nipote di un noto politico.. non se ne deve sapere nulla..”
Lady :”Certo..”

Vado su James … gli metto le mani intorno al collo…

Lady : “Mi scopi ?”
James : “Si Amore, ti scopo”

Andiamo sotto la doccia.

Il pappone si scopa la sua Puttana di Lusso.
In piedi, lui dietro di me.
Acqua bollente e cazzo duro nel culo.

Ci prepariamo e quando stiamo per uscire…

James : “Scusa dobbiamo passare una mezz’oretta all’ultimo piano, ti devi un attimo fermare all’ufficio del Manager della struttura…”
Capisco…
Ufficio, porta che si apre.
La Puttana va a ringraziare il Manager di farla lavorare in quell'Hotel a 5 stelle….
Esco mezz’ora dopo dall’ufficio.
Il rossetto consumato e sbavato su un lato.
Ho il vestito strappato dietro sul culo.
Non ho più le mutandine.
La figa mi fa un pò male e nella bocca quel sapore ormai noto …
della Sborra ...a 5 Stelle !

PARTE 3

Negli Hotel di Lusso di Milano mi conoscono tutti, la Puttana di Lusso della scuderia di James.
Abiti sexy e tacchi a spillo, aperitivi e cene nelle strutture più eleganti della città.
La notte apro le gambe al giro di facoltosi uomini d’affari in cui James mi ha introdotta.
Nel mio smartphone ho una rubrica TOP, Esclusiva, Segreta.
Prendo ormai 10.000 euro a notte, a James va il 10% più la mia Figa un paio di volte a settimana.
James mi ha presta, finchè lavorerò con lui, un BMW Z4 rosso, in città tutti conoscono Alessandra Bartis, la Puttana di Lusso più conosciuta e ambita.
E tutti sanno cosa faccio a letto, di tutto e di più, una puledra eccitata e ninfomane che si fa fare di tutto.
Il mese scorso mi hanno fottuta in 4 in un appartamento privato di James, 4 ore di cazzo nella figa e nel culo, schiaffi sulle chiappe, sborrate in faccia, sesso violento.
5.000 euro a testa.
Ma nell’ultimo periodo è successo qualcosa, una novità negli incontri, ha un nome preciso :

IL GIOCO al BUIO

Un minuscolo reggiseno trasparente, micro mutandine, calze a rete e tacchi a spillo.
Pareti in pietra, pavimento grezzo, non ci sono finestre.
Sono nei sotterranei di un casolare di campagna, c’è un lungo corridoio, c’è il rumore dei miei tacchi, il passo è incerto, il buio è lievemente illuminato da piccoli neon difettosi che emettono una luce che va e viene.

“Dai muoviti”

Uno schiaffo sul culo, l’uomo dietro di me mi spinge ad avanzare, è di poche parole e sembra poco gentile.
Una luce blu alla fine del corridoio, ci siamo.
Musica classica di sottofondo.
Non posso fare nulla, se non avanzare.
La Preda è stata catturata.
Sono ormai nelle loro mani.
Non so cosa mi aspetta, ho brividi sulla pelle e quella sottile paura che mi affanna il respiro.

Cos’è il Gioco al Buio ?
James mi ha venduto per una notte ad un gruppo di uomini d’affari di alto livello che fanno parte di una Loggia Segreta.
Non devo fare domande, devo solo ubbidire.
10.000 euro solo per me, sarò liberata la mattina, alle prime luci del giorno, di me possono fare ciò che vogliono.

Un salone con pareti in pietra, ci sono tavoli da gioco, poker.
Uomini di ogni età, dal ragazzo di 30 anni al maturo di 60.
Vedo altre 3 Puttane, una Russa, una Brasiliana e una Francese.
Ci sono 4 porte che conducono a 4 diverse stanze.
So cosa devo fare, prima e dopo.
Giro per i tavoli, conosco uomini, chi mi palpa pesantemente, chi mi accarezza delicatamente, chi mi parla e basta.
Inizia la serata ai tavoli.
Vengo accompagnata in una stanza, sulla porta, il mio nome :
Alessandra Bartis - Italia.
C’è un letto con due comodini ai lati, due lampade moderne che emettono una luce rossa, lenzuola di raso nere.
Sembra una stanza di un Bordello.
Un ragazzo mi benda :
“Togliti le mutandine e aspetta”
So cosa succederà.
Sono al Buio o quasi, intravedo qualcosa dalla benda.
In sottofondo si sentono i giocatori che fanno rumore, chi parla del più e del meno, chi commenta, chi invita gli altri a stare zitti perché deve concentrarsi.
Sono seduta al bordo del letto, nella parte finale.
Davanti a me c’è la porta chiusa.
Non resterà chiusa a lungo.
Passa il tempo, sono ansiosa.
Poi sento il mio nome …
“Alessandra Bartis, Italia!”

Volete sapere cosa sta succedendo ?
Si giocano soldi, si vincono Puttane … con cui si può fare ciò che si vuole… tutto è concesso.
Arrivati ad una certa cifre di vincita, si sceglie la Troia e si va nella stanza, mezz’ora a disposizione e poi si torna a giocare.
L’uomo entra, intravedo dalla benda solo la fisionomia del corpo, mi sembra un pò in carne, alto e con una voce che riconosco dalle presentazioni, ma faccio finta di non ricordare.

Lui : “Mi riconosci?”
Io : “No, assolutamente”
Lui : “Bene.. Resta seduta”

Lo intravedo mentre si spoglia, è nudo.
Lui : “Allarga bene le gambe e resta col culo sul letto”
Io : “Si”
Lui : “Da quando fai la battona di lusso?”
Io : “Da quando ero piccola”
Lui : Mi hanno detto che lo prendevi nel culo che ancora andavi a scuola”
Io : “Si è vero”
Lui : “Sei una bagascia bellissima”
Io : “Grazie”
Lui : “Apri la bocca”
Mi infila due dita.
Lui : “Succhiami le dita, forza!”
Succhio le dita, dentro e fuori dalla mia bocca.
Lui : “Alzati”
In piedi davanti a lui, c’è un attimo di attesa.
Poi mi afferra il collo.
Lui : “Sei una Lurida Puttana”
Io : “Si lo sono”
Con la mano destra mi stringe il collo e con la sinistra scende in mezzo alle mie gambe e mi infila all’improvviso due dita nella figa.
Mi lamento.
Lui : “Stai zitta mignotta”
Inizia a scoparmi la figa con le dita.
Con violenza.
Dentro e fuori, mentre mi tiene per il collo.
Mi lecca la faccia.
Poi mi afferra per i capelli e mi spinge sul letto.

Lui : “Mettiti a pecorina Troia”
Io : “Si, subito”.
Lo sento mettersi il profilattico
Passano pochi secondi e un piccolo cazzo mi penetra la figa.
Lui : “Godi Puttana”
Io : “Si Godo….”
Mugolo.
Lui mi scopa forte, non sento nulla ma urlo come in un film porno.
Pochi minuti e sborra nel preservativo.
Mentre si riveste è silenzioso.
Esce senza salutare.
C’è un piccolo bagno, mi lavo e mi sistemo un pò.
Metto di nuovo la benda e torno a sedermi nel fondo letto.

Dopo quasi mezz’ora entra un altro uomo.
Mi fa mettere a pecorina sul letto.
Mi mette un ciuccio da bambino in bocca.
“Sei una bambina cattiva”
Vengo sculacciata violentemente.

Si susseguono altri tre uomini, nell’ordine un giovane ragazzo che mi salta addosso, mi apre le gambe e mi scopa facendomi male, un vecchio porco che mi infila una mano nella figa e poi se la lecca, un'operazione che ripete diverse volte finchè non si sborra in mano.
Poi un uomo di poche parole che fa con me sesso dolce, lui su di me, ma alla fine, prima di venire, si alza, mi fa mettere la pecorina e … con la cinta mi cinghia il culo con violenza.
Urlo, non smette.
Urlo, Non smette.
Poi il silenzio.
Il rumore della porta.
E’ andato via.
Sono di nuovo sola, la mia figa mi fa male, il culo è aperto, le chiappe piene di lividi.
Penso solo ai 10.000 euro che avrò appena sorgerà il sole.
Mi sistemo la benda.
La porta si apre ancora …
Ma non si chiude….
Entra un altro uomo.
E poi un altro …
Sono in tre…
Mi prendono e mi spingono su letto.
Mi allargano le gambe, e le braccia.
Polso destro legato al lato alto destro del letto.
Polso sinistro legato al lato alto sinistro del letto.
Caviglia Destra legata al lato destro del fondo letto.
Caviglia Sinistra legata al lato sinistro del fondo letto.
Sono completamente aperta.
Vengo scopata a turno per più di un'ora.
A turno .. La Figa e poi la Bocca per svuotare la sborra nella mia gola. Non parlano, non dicono nulla.
Io faccio finta di godere.
Mugolo.
L’ultimo che mi sborra in bocca quasi mi soffoca.
Vanno via, resto legata ….
C’è silenzio, non si sente più nessuno.
Forse è finita.
Entra un giovane ragazzo che mi libera.
Mi tolgo la benda.
Mi rimetto le micro mutandine.
Esco dalla stanza.
Non ci sono più i giocatori, vedo seduta ad una sedia la ragazza brasiliana che piange, cerco di parlarle, mi allontana.
Vado via, seguo un corridoio con la scritta uscita.
Vedo una porta, pochi metri ancora.
Poi … una voce…
“Dove vai?”
E’ quasi totalmente buio, mi guardo attorno, poi vedo nella penombra una figura, si avvicina, è James, il mio Pappone.
Io : “Vado via, aspetto il bonifico per la nottata”
Lui : “Seguimi”
Io : “Dove ?”
Lui : “Seguimi e basta!”
Un altro corridoio, poi a destra e poi a sinistra.
Usciamo.

Ho freddo, sono mezza nuda ….
Lui : “Accompagnami”
Va dalla parte del passeggero del mio Z4 ..
Entriamo…
Lo guardo bene, mi sembra più strano del solito.
Parto.
Mi arriva sullo smartphone l’avviso dell’avvenuta ricezione del bonifico di 10.000 euro.
Non dico nulla.
James non dice nulla.
C’è silenzio.
Mi guida con delle precise indicazioni.
Il sole sta per sorgere.
Arriviamo in una via, in pieno centro a Milano.
Entriamo in un parcheggio sotterraneo privato.
Scendiamo.
Sono imbarazzata, non ho quasi nulla addosso.
Ma non c’è nessuno.
Un ascensore ci porta dritti ad un appartamento.
Bellissimo, sembra una rivista di arredamento moderno.
Entriamo in una stanza, una bellissima camera da letto.
James : “Fatti una doccia, ti aspetto”
Sono confusa.
Sotto la doccia calda mi tocco, ho male un pò ovunque, ho subito di tutto, questa vita mi sta massacrando ma il profitto mi fa tenere duro, sono un’arrivista e il denaro è la felicità futura.
Mezz’ora dopo torno in camera.
Poche parole, James mi fotte per due ore.
Sesso duro.
Nel culo tutto dentro, in profondità.
Il culo pieno di sborra.
Godo.
Pranziamo insieme in un famoso ristorante milanese, il pomeriggio torniamo nell’appartamento e mi fotte ancora.
Diverse volte fottuta e diverse volte bevo la sua sborra.
Sotto la doccia ci accarezziamo e baciamo, mi alza una gamba e si fa spazio tra le mie cosce per penetrarmi ancora.
Mi scopa in piedi, le mie tette contro il suo petto.
Il cazzo nella figa.
La sua bocca nella mia.
Esce da me e mi gira.
Mi allarga le gambe e di nuovo cazzo nella figa.
Mi fotte.
Mi bacia il collo.
Mi incula.
Mi bacia ancora, il collo e dietro l’orecchio.
Poi di nuovo abbracciati, ci baciamo ancora.
Ci accarezziamo.
Mi lascia un attimo, mi guarda e poi si avvicina ancora per dirmi qualcosa all’orecchio … ho un brivido, non so il perchè … poi le sue parole con voce delicata e ritmo lento …

“Da Oggi sei la mia Donna”

Mi afferra al collo e mi sbatte contro la porta a vetro della doccia

Mi bacia.
Mi Bacia ancora.
Usciamo dalla doccia, mano nella mano, con i corpi bagnati e gocciolanti, torniamo in camera.
Prende qualcosa dalla tasca della giacca.
Si inginocchia.
E’ un anello meraviglioso.

James : “Vuoi Sposarmi?”