La MILF Troia e gli Studenti Universitari


By Lady Alessandra Bartis



Racconti Erotici genere Porno di Lady Alessandra Bartis



C’è un nuovo iscritto alla mia Area OnlyFans, si chiama Alejandro, è un giovane studente universitario di Valencia, studia in italia da un pò, ha 25 anni e ama scrivere poesie, all’inizio era uno dei tanti, poi abbiamo iniziato a parlare, mi ha mandato le sue foto, mi ha dedicato qualche poesia e nelle nostre discussioni online mi ha conquistata.
Ma finisce li, perchè è molto più giovane di me ed io amo di più l’uomo maturo, anche se con la presenza di quel cornuto di mio marito non posso fare tutto ciò che voglio, gli devo almeno un minimo di rispetto, almeno ci provo.
Invece non finisce li, anzi tutto ha inizio dalle nostre chat su OnlyFans.
Cerco di far restare l’argomento sul platonico, ma qualcosa in me cambia, giorno dopo giorno, fino ad una notte, in cui chatto con lui e mi masturbo online ….
Tutto ha un inizio…

Alejandro : Ciao Alessandra, sei online per caso…?
Alessandra : Si ...

Alejandro : Scusami, ho sempre paura di disturbarti, dato che sei sposata
Alessandra : Non preoccuparti, mi volevi dire qualcosa ?

Alejandro : Si …. non so come dirtelo… ti penso sempre...
Alessandra : E’ una cosa bella…

Alejandro : Voglio dedicarti una poesia….
Alessandra : Ok…

“Estás inteira dentro em mim.
Basta para tanto um pensamento.
A ilusão da esperança faz-me viver:
a mentira bem contada satisfaz...
Não te vejo há muito, há muito
e muito tempo...
Talvez nunca te tenha visto ….”

Alejandro : Ti è piaciuta ?
Alessandra : Si sei molto dolce, grazie…

Alejandro : Ogni sera mi prendo il cazzo in mano, chiudo gli occhi e creo una storia d’amore tra di noi… ogni sera … una storia diversa ...
Alessandra : Dimmi quella di questa sera…

Alejandro : Sei vestita con un bellissimo vestito corto, aderente e con tacchi a spillo, ti porto in un bellissimo ristorante di lusso, tutti ti guardano … ti tocco… beviamo e mangiamo, ti tocco ancora … tutti guardano… a fine serata … ti invito a ballare, davanti a tutti … in piedi lì … ci spogliamo … ti prendo con forza, ti sollevo e poi ti lascio scivolare sul mio cazzo duro, con la musica di sottofondo, ti scopo, in piedi, con la mia forza, con la tua passione… tutti guardano…
Alessandra : Si…

Non voglio lasciarmi andare, ma lo faccio, sono davanti al computer, quel cornuto di mio marito dorme in camera, io sono nello studio, mi tolgo le mutandine … apro le gambe, la mia figa è in fiamme, sento il clitoride, è pronto, caldo e duro, mi masturbo.
Mi masturbo….
Mi masturbo…
La storia di Alejandro continua, anche dopo il ristorante, fino al punto che … ho un violento orgasmo…. passa la notte, ne arriva un'altra e un’altra storia mi fa masturbare online, con lui.
La notte è un desiderio che non finisce mai…
La luce del mattino entra dalla finestra, sono nuda, in un leggero dormiveglia, sento mio marito venire dal mio lato del letto, mi tocca, mi accarezza… forse devo fare il mio dovere di moglie e fare l’amore con lui, forse devo … o forse no…
Mi lascio palpare, baciare, finché il suo corpo su di me è già un'anteprima di quello che succederà, allargo le gambe e lascio che il cazzo affondi dolcemente nella mia figa ancora calda.
Chiudo gli occhi, ci baciamo, scopiamo.
Ma nella mia mente c’è Alejandro e le nostre chat …
Godo con mio marito ma non sono con mio marito.
La mia mente è altrove e quando mugolo e mi lascio andare ad un fantastico orgasmo mio marito mi sborra nella figa ed è raggiante di gioia pura credendo di avermi fatto godere così tanto. Fingo che tutto sia opera sua, sono una Stronza, sono una Troia.
Lui è contento.
Io resto nel mio lato e nella mente ho Alejandro.
Ma cosa cazzo mi succede ?
Mi masturbo con un giovane ragazzo in chat ?
Sono una Donna con un mio vissuto, sposata e lontana da queste cose.
Cosa mi sta succedendo ?
Vado sotto la doccia e cerco di non pensarci più.
Non è così.
Non ci riesco.
La mano scivola dannatamente tra le mie gambe.
Sono una cazzo di Milf Troia che pensa ad un giovane spagnolo …
Mi preparo e mi vesto.
Invento a mio marito che sono a pranzo fuori con un amica.
Lui crede a tutto ciò che gli dico.
E’ a casa perché si è preso un giorno di ferie.
Temo che se la prenda sul personale, forse vuole stare con me.
Invece mi dice… “Tutto ok.. vai pure” .. il mio orgamso l’ha soddisfatto ed oggi vivrà di questo ricordo, io esco …. indosso pantaloni in pelle nera, estremamente aderenti, tacchi a spillo e maglietta nera scollata.
Prendo il BMW X6 e senza pensare a nulla guido fino ad un piccolo casolare, fuori città.
Prendo lo smartphone, apro OnlyFans :

Alessandra : Sei in università ?
Alejandro : No, oggi studio a casa..

Alessandra : Sono in macchina sola, non so cosa fare...
Alejandro : Io sono solo a casa ….

Alessandra : La zona dove abiti è realmente quella che mi hai scritto in chat ?
Alejandro : Certo, sono un pò fuori città, in zona xxxxxx

Alessandra : Sono qui vicino...
Alejandro : Davvero ? ….

Alessandra : Dimmi dove abiti di preciso...
Alejandro : Sono in via… xxxxx

Alessandra : Arrivo….
Alejandro : Ti aspetto….

E’ una strada in salita, c’è un gruppetto di villette a schiera, a volte le affittano a studenti e giovani coppie, proseguo dritta, poi svolto a destra, villetta con mattoncini e sul cancello c’è una bandiera spagnola.
Mi fermo.
Scendo dall’auto.
Sul campanello : Alejandro García
Suono, ho il cuore in gola.
Si apre la finestra proprio sopra il cancello, è lui, mi sorride…
Un giovane ragazzo moro, capelli cortissimi, occhi scuri.
Petto nudo, torace con muscoli appena accentuati, un tatuaggio sul braccio destro, forse è un’aquila, qualcosa dentro me nasce e crea calore, qualcosa di nuovo.
Entro.
Me lo trovo davanti, il tatuaggio è effettivamente di un'aquila, lui è a petto nudo con jeans aderenti, piedi nudi e quell’aria che hanno gli studenti universitari quando sono immersi nello studio …
Restiamo li, qualche istante a guardarci.
Sorridiamo.
Non c’è altro da fare se non abbracciarci…
Ci baciamo.
In bocca con la lingua.
Il suo petto nudo, il mio corpo ancora vestito.
Ci baciamo, ancora e ancora.
Mi chiudo la porta alle spalle.
Mi prende per mano e mi conduce in una piccola camera da letto.
Ci baciamo ancora…. poi…

Alessandra : Ancora no… non mi scopare...
Alejandro : Restiamo qui….

Ci baciamo, e ci spogliamo …
Baci e carezze…
Siamo nudi, sul letto.
Distesi sul fianco, l’uno davanti all’altra.
Lo guardo negli occhi.
Mi guarda negli occhi.
Accarezzo il suo petto.
Mi bacia.
Con la mano scendo giù, fino al cazzo, già duro.
Lo accarezzo, lo sego con dolcezza.
Ci baciamo ancora.
Lingua nella lingua.
La sua mano sulle mie tette, poi scende giù e quando arriva fino alla mia figa calda e bagnata si rende conto che sono pronta …
Viene su di me, mi fa girare….

Alejandro : Tesoro stringi le gambe, chiudile…
Il suo corpo sul mio, ho le gambe chiuse e le chiappe strette.
Sento il suo Cazzo Duro aprirmi le chiappe.
E con tutta la dolcezza del mondo, mi penetra la Figa Bagnata.
Mi scosta i capelli e la sua bocca bagna il mio collo.
Il corpo di questo giovane ragazzo si muove su di me, dietro di me, e si fa spazio tra le mie chiappe strette, gambe chiuse.
Facciamo l’Amore così.
Il suo corpo, le sue gambe larghe ed io in mezzo con le mie gambe chiuse.

Alejandro : ¿te gusta? … mi amor
Alessandra : si mi amor

Non mi sento una puttana, come mi capita spesso,ma solo una Moglie Infedele che fa Cornuto il Marito con un giovane ragazzo….

Godo.
I miei gemiti iniziano a riempire la stanza.
Il suo ritmo aumenta.
Sempre di più.
Sento il Cazzo in profondità, sono aperta e pronta,
Zoccola Libera di Godere.
Godo.
Urlo.
Vengo.
Alejandro riempie la mia Figa di sborra calda.
C’è un attimo di tregua, sento il rumore del suo respiro.
Alza il bacino, sento il suo cazzo uscire dalla mia Figa, la sborra gocciola sulle lenzuola.
Mi giro, lui viene su di me.
Lingua in bocca.
Gli accarezzo il cazzo, ha ancora la sborra che lo sporca.
Lo sego …
Ci baciamo ancora.
Poi si stende al mio fianco.
Gli vado vicino.
Gli metto la testa appoggiata sul petto.
Restiamo li.

Ragazze in Webcam

Sono passati 5 giorni dall’incontro con il ragazzo spagnolo, io e mio marito stiamo andando ad una cena con alcuni amici, siamo in macchina.
Indosso minigonna e stivali, una camicia nera scollata.

Max : Sei bellissima...
Alessandra : Si ….

Sto guardando i messaggi su onlyfans ..

Max : Ti va se dopo cena andiamo in un Hotel con l’idromassaggio ?
Alessandra : mmmm non lo so….

In realtà non mi va, penso ad Alejandro …

Max : E se ti porto in un locale? Ci svaghiamo un pò…
Alessandra : mmmm non lo so…

Dopo qualche tentativo ci rimane male e non mi propone più nulla…

Arriviamo in una villa d’epoca dopo circa 10 minuti, ci sono dei nostri amici di un club privato che frequentiamo e alcuni invitati che non conosciamo.
C’è un aperitivo pre-cena, i miei tacchi a spillo esagerati, la minigonna e la scollatura esagerata attirano l’attenzione di tutti, salutiamo alcuni amici poi ci sediamo su un divanetto dove ci viene servito l’aperitivo.
Subito noto un uomo che mi mette gli occhi addosso, non lo conosciamo, fa parte del gruppo dei nuovi arrivati, è un tipo sui 50 anni, ben vestito con scarpe di gran classe, pantaloni neri aderenti e camicia bianca leggermente aperta sul petto nudo.
Sono seduta sul divanetto e con le gambe accavallate, capisco che posso attirare sguardi indiscreti, l’uomo si avvicina, si presenta, a me e Max.
Si chiama Igor, parliamo un pò e non si fa problemi ad estromettere spesso mio marito dai discorsi e dedicarsi solo a me, parlandomi e guardandomi, con i suoi grandi occhi neri.
E’ seduto in una piccola poltroncina davanti al nostro divanetto, mentre parliamo diverse volte mi sfiora la gamba ed il suo sguardo spesso è un dolce molestarmi….
Faccio la stronza e anche io escludo mio marito dai discorsi e guardo solo Igor, diverse volte gli tocco la mano, ridiamo e ci troviamo bene insieme.
[troia per sempre]
Ci alziamo per andare a cena, c’è un grande salone davanti a noi, mio marito cammina davanti, io e Igor dietro, sento la sua mano che mi accarezza la schiena mentre camminiamo, poi si avvicina e mi sussurra … “Sei bellissima…”
Sorrido…. "Grazie…"
Ci sono diversi tavoli tondi, ci accomodiamo con Igor, io, lui, mio marito, un’anziana coppia ed un giovane ragazzo, pensa sia il figlio di un industriale italiano che lo sta inserendo nell’alta società.
Ci presentiamo agli altri ospiti del tavolo, il ragazzo si chiama Kevin, ha solo 24 anni… molto carino e devo dire anche abbastanza disinvolto.
Mi guarda spesso e mi sorride, è davanti a me.
Igor è al mio fianco e spesso mi mette una mano sulle gambe, sotto il tavolo.
Mio marito spesso parla con la coppia anziana, sa di essere escluso dal mio modo di fare da stronza troia, ma non posso farci nulla, io sono così.
La cena è piacevole, e verso la fine la mano di Igor sale su e si infila sotto la minigonna, Kevin davanti a noi ci guarda e ogni tanto guarda mio marito, sorridendo, il ragazzo ha capito tutto.
Dopo cena ci spostiamo di nuovo nel salone degli aperitivi, questa volta c’è musica, voglio ballare, sono eccitata e ho voglia di divertirmi..

Alessandra : Vado a ballare, vieni ?
Max : No lo sai che non mi piace ballare…
Alessandra : Che palle che sei…

Vado da sola ed inizio a muovere il mio culo, i miei fianchi, il mio corpo… la musica mi guida…
Mi raggiungono Kevin e Igor, ballano vicino a me.
Mi toccano, mi palpano.
Mi portano da bere e balliamo insieme mentre beviamo…
Faccio un pò la Troia …
Kevin mi palpa un pò….
Igor mi palpa un pò…
Vedo Mio marito sul divanetto, solo che mi guarda…
Bevo ancora, lo guardo…. poi gli faccio il simbolo delle Corna con la mano e gli sussurro…
“Sei un Cornuto…”
Tiro fuori la lingua…. come una zoccola.
MI faccio palpare ancora.
Bevo ancora.
Mi lascio andare, Igor mi abbraccia ….
Sto facendo fare la figura del Cornuto a mio marito, davanti ai nostri amici …
Ma questa cosa mi eccita… mi rendo conto però che sto esagerando.
Torno da mio marito, siedo al suo fianco…

Alessandra : Mi spiace…
Max : Non fa niente…

Alessandra : Vuoi che andiamo via ?
Max : E tu vuoi stare con i tuoi amici ?

Alessandra : Si .. ma se vuoi andiamo…
Max : Magari andiamo tutti e quattro a casa nostra….

Alessandra : Sei sicuro ?
Max : Tanto lo so che mi farai cornuto se resti qui… andiamo a casa nostra… cosi non verrò umiliato davanti a tutti…
Alessandra : Ok…. vado a dirlo a Kevin e Igor…

Nella notte, siamo nel nostro BMW X6, dietro di noi in un taxi ci sono Igor e Kevin.

Alessandra : Passiamo un attimo da KK, prendiamo un pò di roba…
Max : Ok…

Ci fermiamo in una piccola palazzina elegante, Max scende, suona il campanello e sale su…
Dopo 10 minuti torna con un piccolo sacchetto…
“l’ho pagata un casino… è la stessa buona dell’altra volta… in più c’è un pò di .. -Maria- .. quelle che piace a te…”

Partiamo…
Sono eccitata… mentre guida gli tiro fuori il cazzo, vado con la bocca tra le sue gambe… lo ringrazio per la serata che mi sta regalando…
Pochi minuti e ingoio un bel pò di sborra calda….

Arriviamo a casa …
Metto su musica dolce e sexy, accendo le due grandi lampade ai lati del grande divano, io e Kevin ci sediamo, vicini… ci prepariamo una .. “Canna”...
Ce la fumiamo insieme, condividendola… limoniamo…
Igor davanti a noi beve del wisky che gli ha offerto Max che nel frattempo prepara delle strisce di coca sui tavolini in vetro davanti al divano…
Mio marito sa che questa è una situazione che amo, sballarmi .. per poi farmi fottere….
Faccio un lavoretto di bocca a Kevin, mi sento allegra e felice…
Poi mi alzo e ballo abbracciato con Igor…. limoniamo…
Poi di nuovo sul divano…
Sniffiamo…. bevo..
Mi alzo e ballo sola….
E poi…
Guardo Kevin…
“Vieni con me …. solo io e te… sei il primo…”
Mano nella mano ce ne andiamo in camera, ci chiudiamo la porta alle spalle.
Igor e mio marito restano in sala.
Ci spogliamo…. pomiciamo….
Sono a gambe larghe….. sul letto.
MI lascio penetrare dolcemente…
E’ un ragazzo molto giovane… mi ricorda… lo spagnolo…
Mi immagino il Film Porno : MIlf Troia con Giovani Stalloni.
Kevin ha un bel cazzo, sono un po ' fatta.
Godo.
Mi metto a pecora.
Godo ancora.
Mugolo forte per farmi sentire da mio marito e Igor…
Kevin mi sbatte forte…
Vengo …
Urlando….
Lui mi sborra poco dopo nella bocca.
Amo ingoiare Sborra Calda come la peggiore delle Baldracche.
Resto sotto le lenzuola…
Kevin mi bacia ancora…
Bocca, Lingua.
Torniamo nudi in sala….
Vado da Igor, seduto sul divano.
Mi metto in ginocchio ai suoi piedi…

Alessandra : Sono tua …
Igor : Troia .. spogliami….

Gli tolgo tutto…. un mega cazzo gigante mi viene in faccia…

Igor :Resta in ginocchio e succhiami !
Poi mi porge altra coca sul suo palmo di mano…
Sniffo ancora….
Succhio ancora...
Succhio…. a 4 zampe.
Mio marito guarda ma è fatto di coca.

Igor rivolgendosi a mio marito :
“Vieni qui, mettiti dietro a tua moglie e lecca il suo culo.”
Max ubbidisce, è dietro il mio culo anche lui a pecora.
Mi lecca l’ano..
Io ho il cazzo di Igor in bocca.
Mio marito è nudo…

Igor : Alessandra … tuo marito è un finocchio..?
Alessandra : Lui fa quello che gli ordino io…

Igor : Kevin vieni qui…. masturbati….

Kevin si fa venire il cazzo duro, penso di prenderlo…
Invece…

Igor : Kevin… fai bere il finocchio…

Kevin va da mio marito…

“apri la bocca frocio..”

Mio marito mi guarda….

Alessandra : “Apri la bocca, dai ! Fai quello che ti dicono…. muoviti !”

Max apre la bocca….
E kevin gli mette solo la cappella in bocca e …. schizza in gola…..
“Ingoia Finocchio !”

Ridiamo…. Max si sente cosi umiliato che torna sul divano e non dice più nulla...


Igor mi prende per mano e mi conduce in camera.
Chiude la porta.
Mi sbatte sul letto.
MI viene addosso….
MI ficca il cazzo nella figa…

Igor : Sei una Puttana Sottomessa…
Alessandra : Si….Fottimi….

I colpi violenti e le mie urla di piacere e dolore si sentono fino alla sala ..
Lui su di me … FIGA
Lui dietro di me, Pecorina in CULO.
Godo come una Cagna in Calore.
Mi faccio fare di tutto….
Sono sballata…..
Soddisfatta….
Sono le 4 del mattino quando Kevin e Igor vanno via…
Esco sul balcone, nuda.
Fumo un’altra canna.
Max si avvicina…. si inginocchia….
Mi lecca i piedi nudi…
Non lo degno di uno sguardo...
Guardo il cielo mentre fumo...

Ragazze in Webcam

La mattina seguente, mentre mio marito pulisce e mette in ordine casa dopo la folle notte di Droga e Sesso, ricevo un messaggio OnlyFans :

Alejandro : Scusami, non mi sono fatto sentire ma…. sei sposata…. e non voglio creare problemi… meglio lasciar perdere...
Alessandra : Io faccio quello che voglio…. mio marito non conta un cazzo…

Alejandro : Ma non mi va di nascondermi e cosa del genere...
Alessandra : Al cornuto gli sbatto le corna in faccia e lui sta zitto …

Alejandro : Tra me e te ci sono un pò di anni di differenza ma io… sono pazzo di te...
Alessandra : Sai… io non voglio una cosa seria … però.. mi piaci anche tu…

Alejandro : Oggi cosa fai ? Sei con tuo marito ?
Alessandra : Faccio quello che voglio….

Alejandro : Senti devo dirti una cosa...
Alessandra : Cosa….

Alejandro : Ho ricevuto una mail da un mio compagno di università...
Alessandra : Ok.. quindi…

Alejandro : Leggila...
Mi gira la mail….

“Ciao Alejandro, ho passato una cazzo di notte incredibile, insieme ad un tipo maturo ci siamo fatti una MILF pazzesca … una cazzo di troia col marito finocchio, bellissima, cocainomane e gran zoccola…. gli abbiamo fatto di tutto… a casa sua, davanti a quel frocio del marito…
Una MILF TROIA mai vista, sembra una Ninfomane, poi ti racconto bene tutto !”

Alessandra : Si… è successo… non sapevo che era tuo amico …
Alejandro : Ci sono rimasto di merda… io provo qualcosa per te, ma ora…

Alessandra : Ma ora ?
Alejandro : Non lo so… sei una puttana…

Silenzio tra di noi, non so cosa rispondere….

Alejandro : Cazzo mi è appena arrivato un messaggio da un altro mio compagno di università…
“Hai saputo della MILF TROIA che si è fatto Kevin ?”

Rispondo nel mio modo, cosi come sono, e propongo ciò che voglio….

Dopo qualche giorno…

Le 10:00 del mattino.
Sono nel mio BMW X6.

Gonna sul ginocchio aderente, tacco alto, camicia bianca scollata, occhiali da vista.
Stile Porno Professoressa Troia a Scuola.

Arrivo davanti l’università…
Ci sono molti ragazzi, scendo dall’auto...
Mi guardano tutti.
Qualcuno guarda il proprio smartphone..
Kevin ha mandato a tutti il mio profilo Instagram…
La MILF TROIA che si è scopato…
Mi dirigo verso l’entrata, un lungo corridoio, una rampa di scale.
Un altro corridoio, ho dei ragazzi dietro, ci sono anche Kevin e Alejandro.
Entro nei bagni dei ragazzi...
Kevin e Alejandro entrano dopo di me…
Altri due ragazzi dopo di loro,
E un altro ancora…
Fuori ci sono altri ragazzi incuriositi…
E poi, pian piano…
Inizia a sentirsi la MILF che mugola forte…
Si sente bene il rumore dei corpi che si sbattono contro...
Entrano altri ragazzi….
Io continuo ad urlare…
Sempre di più ...